I CONTROLLI UTILI PER LA DONNA       verifica i consigli per la tua fascia di età


A PARTIRE DAI 25 ANNI
  • SENO
    autopalpazione più volte l’anno (meglio nei giorni successivi al ciclo mestruale) per conoscerlo e rilevare eventuali recenti cambiamenti e manifestazioni non abituali.

Fai attenzione a questi possibili segnali d’allarme:
-          nodulo mammario. È il segno iniziale più frequente: è duro rispetto alla normale consistenza della mammella e quasi sempre non dolente
-          nodulo ascellare
-          retrazione della pelle e/o del capezzolo, arrossamento localizzato
-          indurimento della mammella
-          secrezione dal capezzolo
e rivolgiti al tuo medico di medicina generale per eventuali approfondimenti.

  • COLLO DELL’UTERO
    visita ginecologica e Pap-Test per due anni di seguito dall’inizio dell’attività sessuale e poi ogni 2/3 anni, se non ci sono altre indicazioni.

Per un controllo regolare è auspicabile l’adesione al programma di screening gratuito ogni 3 anni (tra i 25 ed i 65 anni) dell’Azienda Sanitaria Provinciale (info tel. 0461.903303).

Fai attenzione a questi possibili segnali d’allarme:
-          perdita di sangue dopo un rapporto sessuale
-          perdita di sangue tra un ciclo e l’altro oppure in menopausa
-          perdite vaginali
e discutine col tuo ginecologo.

  • CUTE - NEI
    autocontrollo più volte l’anno: imparare a conoscere la propria pelle per rilevare eventuali improvvisi cambiamenti è la miglior forma di diagnosi precoce.

Fai attenzione a questi possibili segnali d’allarme:
-          A_simmetria: presenta una forma irregolare?
-          B_ordi: sono frastagliati anche se ben delineati (non lineari)?
-          C_olori: appaiono colori diversi nello stesso neo (marrone, nero, rosso, rosa)?
-          D_imensione: è superiore ai 5 millimetri?
-          E_voluzione: ha modificato la forma o si è ingrandito in pochi mesi?
e rivolgiti ad un dermatologo per ulteriori esami.

  • CIRCONFERENZA VITA
    tieni controllata la misura della tua circonferenza vita: la misura massima per le donne è di 80 cm.

È qui che si posiziona il tessuto adiposo che il corpo produce trasformando grassi e zuccheri: produce colesterolo, trigliceridi e vi si accumulano sostanze tossiche causa di infiammazioni non acute (senza sintomi) ma durature nel tempo. Queste infiammazioni sono spesso causa di patologie cardiovascolari, tumorali e metaboliche (diabete).

 

A PARTIRE DAI 40 ANNI

  •  SENO
    All’autopalpazione (vedi consigli per i 25 anni) è consigliabile unire una visita clinica 1 volta all’anno ed eventuale mammografia su indicazione del medico.
  • COLLO DELL’UTERO
    Vedi consigli a partire dai 25 anni.
  • ENDOMETRIO (corpo dell’utero)
    non è previsto un percorso specifico ed un controllo regolare per eventuali patologie; bisogna prestare attenzione ad un particolare segnale di allarme, un atipico sanguinamento vaginale in menopausa o in post menopausa (età in cui colpisce prevalentemente), e rivolgersi al medico o al ginecologo.
  • CUTE - NEI
    all’autocontrollo (vedi consigli per i 25 anni) è consigliabile unire una visita medica ogni 2 anni, a meno di diversa indicazione del medico. E’ consigliabile il controllo specialistico di ogni nuovo neo che ci appare sospetto, soprattutto se si forma a un’età matura, o vecchi nei se si modificano.
  • CAVO ORALE: BOCCA, LARINGE, FARINGE, TRACHEA
    autocontrollo più volte l’anno; se si è fumatrici o se si consumano regolarmente alcolici è consigliabile una visita specialistica 1 volta all’anno.

Fai attenzione a questi possibili segnali d’allarme:
-          macchie (bianche o rosse), ulcere, indurimenti che spesso si manifestano vicino a un dente cariato o dove appoggiano le protesi dentarie
-          lesioni che non guariscono entro 15 giorni
e rivolgiti al tuo medico di medicina generale per una visita stomatologica o otorinolaringoiatrica.
Chiedi anche il tuo dentista di segnalarti lesioni o situazioni anormali.

  • ESAMI DEL SANGUE
    tra cui colesterolo, trigliceridi, glicemia, emocromo, su prescrizione del medico di medicina generale.

Da farsi ogni 2 anni circa, a meno di diverso consiglio del proprio medico.

  • CIRCONFERENZA VITA
    vedi consigli a partire dai 25 anni.

 

A PARTIRE DAI 50 ANNI

  • SENO
    oltre ad eseguire regolarmente l’autopalpazione (vedi consigli per i 25 anni) è auspicabile l’adesione al programma di screening gratuito per la mammografia ogni 2 anni (tra i 50 ed i 69 anni) dell’Azienda Sanitaria Provinciale (info tel. 800.100616).
  • COLLO DELL’UTERO
    vedi consigli a partire dai 25 anni.
  • CUTE – NEI
    vedi consigli a partire dai 40 anni.
  • CAVO ORALE
    vedi consigli a partire dai 40 anni.
  • ENDOMETRIO (corpo dell’utero)
    vedi consigli a partire dai 40 anni.
  • COLON RETTO
    è consigliabile eseguire l’esame per la ricerca del sangue occulto nelle feci ogni 2 anni (iniziando dai 40 se esiste una storia familiare di carcinoma).

Per un controllo regolare è auspicabile l’adesione al programma di screening gratuito (tra i 50 ed i 69 anni) dell’Azienda Sanitaria Provinciale (info tel. 800.243625)

Eventuali segnali di allarme da segnalare al medico sono:
-          modificazioni delle abitudini intestinali, per esempio alternanza tra stipsi e diarrea
-          presenza di sangue nelle feci
-          dolori addominali

  • ESAMI DEL SANGUE
    vedi consigli a partire dai 40 anni.
  • CIRCONFERENZA VITA
    vedi consigli a partire dai 25 anni.

 

LE VACCINAZIONI

  • EPATITE B
    per la prevenzione del tumore al fegato.

Per i neonati la vaccinazione per l’epatite B in Italia è obbligatoria ed è gratuita per i soggetti a maggior rischio.

  • HPV
    contro il Papillomavirus (Hpv), per la prevenzione del carcinoma della cervice uterina (collo dell’utero). Consigliata alle bambine di età compresa tra gli 11 e i 12 anni e comunque prima dell’inizio dell’attività sessuale.

Oggi sono disponibili due vaccini: vaccino bivalente, che protegge contro i tipi 16 e 18 (i tipi di virus in grado di causare le lesioni pretumorali) e vaccino quadrivalente, che protegge anche contro i tipi 6 e 11 (causano il maggior numero di condilomi).